‘A Cirimonia

A Cirimonia (L’impossibilità della verità)

PRODUZIONE LE TRE CORDE/COMPAGNIA VETRANO-RANDISI
in coproduzione con Napoli Teatro Festival 2020

Interpretazione e regia Enzo Vetrano e Stefano Randisi

di Rosario Palazzolo

Scene e costumi: Mela Dell’Erba
Luci: Max Mugnai
Musiche e suono: Gianluca Misiti
Elettricista: Antonio Rinaldi

Le canzoni dello spettacolo sono cantate da Raffaella Misiti
Le voci registrate sono di Rosario Palazzolo e de dei piccoli Alberto Pandolfo e Viola Palazzolo

A Cirimonia è uno spettacolo che, con un gioco linguistico molto seducente e un meccanismo teatrale carico di tensione, ci fa scorgere una verità nascosta tra i frammenti di memoria dei due personaggi che agiscono sulla scena.

‘U masculu e ‘A fimmina sono pronti, hanno indossato il loro costume, assunto le identità che servono per celebrare una cerimonia: un compleanno, presumibilmente, con tanto di torta e candeline. Ma prima devono rievocare un fatto, rivivere un ricordo che appartiene a entrambi e che solo assieme potranno ricomporre. Si interrogano reciprocamente con crudeltà e paura, attraversano incertezze ed entusiasmi, eccitazioni e abbattimenti, disperazioni e gioie improvvise e continuano a sentire voci, attorno a loro, voci di adulti e di bambini, minacciose o tormentate. E quando si illudono di aver capito, di aver trovato quello che cercavano, nel momento stesso in cui la verità balugina come un lampo accecante davanti agli occhi di tutti, allora il ricordo si azzera, e la verità rimane un non detto, qualcosa di inesprimibile, o forse da cancellare.